The André a Home Festival 2018: “Io, De Andrè e la trap: due mondi opposti eppure vicini” – Video Intervista

Giovedì 30 agosto 2018 il palco “Jack Daniel’s” verso la mezzanotte ha ospitato The André, artista dall’identità misteriosa (cappuccio e occhiali da sole nascondono il suo volto)  con tanta voglia di cantare e raccontarsi attraverso la sua voce. Il progetto parte come una sorta di gioco, come lui stesso ci rivela: “ho iniziato mandando ad un mio amico delle note vocali su whatsapp con le imitazioni di De Andrè e poi sono venuto a conoscenza della trap ed ho pensato di provare a fare questo strano abbinamento che sicuramente incuriosisce e può far divertire”. Proprio ad Home Festival l’artista decide di raccontarsi svelando lati non ancora conosciuti.

Durante l’intervista scopro che lui stesso aveva dei dubbi riguardo un possibile tour, perché inizialmente si pensava ad un progetto web fine a se stesso (vista l’esplosione delle visualizzazioni su YouTube). Poi, una volta visto il riscontro con il pubblico, si è deciso di proseguire.

“E’ bellissimo: con il passare del tempo mi sono accorto che le persone iniziavano a farmi i complimenti, mi cercavano e cantavano insieme a me. E’ un’esperienza assolutamente positiva.”

Quando chiedo a The André perchè questo look così misterioso stile “Liberato“, mi risponde che la sua non è una strategia di marketing, bensì il voler attirare l’attenzione del pubblico sulla voce e la somiglianza con Faber e non sulla persona che interpreta il brano, dal momento che “non assomiglio per niente a De Andrè

Ecco la video intervista con The André a Home Festival 2018!

I prossimi appuntamenti live dell’artista sono:

-5 settembre, Desio

-9 settembre, Reggio Emilia

-16 settembre, Piacenza (con Dolcenera)

Rispondi

Previous post I Selton ad Home Festival 2018: “Stiamo già scrivendo nuovi brani”. [video intervista]
Next post Lemandorle a Home Festival 2018: “Per un album è ancora presto” è il titolo del nuovo ep in arrivo il 7 settembre.